searchIcon

FOCUS SUL PIANO PAESAGGISTICO

a cura di Rosaria Salerni
 
 
La pianificazione paesistica e la tutela dei beni e delle aree sottoposte a vincolo paesistico sono regolate dalla l. n. 24/1998 della regione Lazio, che ha introdotto il criterio della tutela omogenea sull’intero territorio regionale, delle aree e dei beni previsti dalla legge Galasso n. 431/1985 e di quelli dichiarati di notevole interesse pubblico ai sensi della l. n. 1497/1939, da perseguire anche attraverso la redazione di un nuovo strumento di pianificazione che è il piano territoriale paesistico regionale (PTPR).
Con la l. n. 24/1998 della regione Lazio sono stati contestualmente approvati i piani territoriali paesistici (PTP), in precedenza adottati limitatamente alle aree ed ai beni dichiarati di notevole interesse pubblico ai sensi della l. n. 1497/1939 (decreti ministeriali e provvedimenti regionali), e a quelli sottoposti a vincolo paesistico ai sensi dell’articolo 1 della l. n. 431/1985: fasce costiere marine, fasce costiere lacuali, corsi delle acque pubbliche, montagne sopra i 1200 m.t. s.l.m., parchi e riserve naturali, aree boscate, aree delle università agrarie e di uso civico, zone umide, aree di interesse archeologico.
 
 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.