mercoledì 22 marzo 2017 19:41

Il Decreto legge 17 marzo 2017, n. 25, "Disposizioni urgenti per l´abrogazione delle disposizioni in materia di lavoro accessorio nonché per la modifica delle disposizioni sulla responsabilità solidale in materia di appalti", dispone, al primo comma dell´articolo 1, l´abrogazione degli articoli 48, 49 e 51 del Decreto legislativo n. 81/2015 relativi alla disciplina del lavoro accessorio. Al comma 2 la norma prevede che possano essere utilizzati fino al 31 dicembre 2017 i buoni per prestazioni di lavoro accessorio richiesti alla data di entrata in vigore dello stesso decreto. A tale proposito, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali chiarisce che l´utilizzo dei buoni per prestazioni di lavoro accessorio, nel periodo transitorio sopra ricordato, dovrà essere effettuato nel rispetto delle disposizioni in materia di lavoro accessorio previste nelle norme oggetto di abrogazione da parte del decreto.

«:::::::::GA:::::::::»
Potrebbe Interessarti Anche:
 
lunedì 21 gennaio 2013 13:13

Lavoro accessorio: indicazioni operative per l'attività di vigilanza sui datori di lavoro

Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali

close icon

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la circolare n. 4 del 18.1.2013, fornisce indicazioni operative al proprio personale ispettivo per lo svolgimento di una corretta attività di vigilanza nei confronti dei datori di lavoro/committenti che ricorrono al lavoro accessorio. La Circolare pone in evidenza le novità introdotte dalla Legge n. 92 del 28 giugno 2012 (c.d. riforma Fornero) sull’utilizzo dei voucher, soffermandosi in particolare sul nuovo campo di applicazione dell’istituto e sulle nuove caratteristiche dei buoni-lavoro.

Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la circolare n. 4 del 18.1.2013, fornisce indicazioni operative al proprio personale ispettivo per lo svolgimento di una corretta attività di vigilanza nei confronti dei datori di lavoro/committenti che ricorrono al lavoro accessorio. La Circol ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
giovedì 20 febbraio 2014 10:43

Ministero del Lavoro: tendenze del mercato del lavoro

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi della pubblicazione "Tendenze del mercato del lavoro" febbraio 2014 edita dal Ministero del lavoro

close icon

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha reso disponibile una pubblicazione, contenente dati articolati in modalità indicatori statistici, dal titolo “Tendenze del mercato del lavoro” nella quale sono stati elaborati una serie di elementi caratteristici del sistema complessivo tra i quali le ore di cassa integrazione effettivamente usate dalle aziende, tra ordinaria, straordinaria e in deroga, l’effettiva domanda di lavoro risultante dal saldo intercorrente tra attivazioni rapporti di lavoro e cessazioni nonché conseguenti saldi sulle ore lavorate. Il focus ha riguardato la complessità del mercato del lavoro oltreché le dinamiche nei diversi settori imprenditoriali: agricoltura, industria in senso stretto, costruzioni, servizi, anche su base territoriale e in prospettiva futura. Per scaricare la pubblicazione cliccare su "Accedi al Provvedimento".

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi della pubblicazione "Tendenze del mercato del lavoro" febbraio 2014 edita dal Ministero del lavoro

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha reso disponibile una pubblicazione, contenente dati articolati in modalità indicatori statistici, dal titolo “Tendenze del mercato del lavoro” nella quale sono stati elaborati una serie di elementi caratteristici del sistema complessivo tra i qua ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
martedì 2 aprile 2013 21:40

Ministero del Lavoro e Inps consentono l'accesso ai propri archivi

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

close icon

Da aprile 2013 il Ministero del Lavoro e l'Inps mettono a disposizione, per scopi di ricerca, due archivi per l’analisi e la valutazione dell’evoluzione del mercato del lavoro: - un campione casuale di lavoratori dipendenti ed autonomi desunti dalle banche dati Inps, che traccia le storie lavorative individuali dal 1985 al 2010; - un sottoinsieme del Sistema delle Comunicazioni Obbligatorie riferite ad un campione casuale di individui dipendenti e parasubordinati, integrato da eventi di lavoro autonomo desunti dagli archivi Inps. La procedura di accesso alle banche dati prevede la compilazione di una richiesta on line, corredata da un progetto di ricerca e analisi. Il modulo di richiesta deve essere inviato all'indirizzo uffstatistica@lavoro.gov.it. Per approfondimenti cliccare sul titolo sopra linkato.

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Da aprile 2013 il Ministero del Lavoro e l'Inps mettono a disposizione, per scopi di ricerca, due archivi per l’analisi e la valutazione dell’evoluzione del mercato del lavoro: - un campione casuale di lavoratori dipendenti ed autonomi desunti dalle banche dati Inps, che traccia le storie lavorat ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
mercoledì 13 novembre 2013 19:44

Lavoratori “Salvaguardati”: le istruzioni operative del Ministero del Lavoro

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi della circolare n. 44 del 12.11.2013

close icon

È stata pubblicata la Circolare n.44/2013, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, contenente “istruzioni operative” impartite alle Dtl - Direzioni territoriali del lavoro e comprensiva altresì dei modelli di “Istanza” che dovranno compilarsi e presentarsi a cura dei lavoratori rientranti, ai sensi del d.l. n.101/2013 convertito in legge n.125 del 30/10/2013 e d.l. n.102/2013 convertito in legge n.124 del 28/10/2013, nella categoria dei cosiddetti “Salvaguardati”. Le istanze (verificate entro 30 giorni da Commissioni appositamente istituite presso le Dtl) potranno essere spedite direttamente dai lavoratori interessati, tramite Raccomandata A/R, ovvero, inoltrate da soggetti abilitati quali: Patronati, Consulenti del Lavoro, Dottori commercialisti, a mezzo di Pec - posta elettronica certificata (es. DPL.ROMA@mailcert.Lavoro.gov.it) di ciascuna direzione territoriale competente in base alla residenza degli interessati. Per accedere alla lettura della circolare cliccare su "Accedi al Provvedimento".

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi della circolare n. 44 del 12.11.2013

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

È stata pubblicata la Circolare n.44/2013, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, contenente “istruzioni operative” impartite alle Dtl - Direzioni territoriali del lavoro e comprensiva altresì dei modelli di “Istanza” che dovranno compilarsi e presentarsi a cura dei lavoratori rientran ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
mercoledì 25 febbraio 2015 21:25

Apprendistato: finanziamenti dal Ministero del lavoro per l'attività di formazione

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi

close icon

Pubblicato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali -Direzione Generale per le Politiche attive, i servizi per il lavoro e la formazione - il Decreto Ministeriale, con repertorio n.91/2015, che ripartisce la somma complessiva pari a 100 milioni di euro, per il finanziamento delle attività di formazione nell'esercizio di apprendistato, di cui il 50% destinato, in via prioritaria, alle tipologie di apprendistato professionalizzante.Detta somma grava sul Fondo Sociale per l'Occupazione e la Formazione.La ripartizione viene effettuata nella misura del 65%, in base agli apprendisti assunti, e il restante 35% relativamente agli apprendisti realmente formati.E' previsto, nel citato decreto, un limite minimo di finanziamento pari a 516.000 euro a favore delle medesime Amministrazioni.

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Pubblicato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali -Direzione Generale per le Politiche attive, i servizi per il lavoro e la formazione - il Decreto Ministeriale, con repertorio n.91/2015, che ripartisce la somma complessiva pari a 100 milioni di euro, per il finanziamento delle attività ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
giovedì 10 luglio 2014 12:35

Ministero del Lavoro: Avviso pubblico premi Prof. Massimo D’Antona

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi

close icon

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha emanato un Avviso pubblico, a seguito di un protocollo d’intesa stipulato con la Fondazione omonima, per l’attribuzione di Premi di studio alla memoria del prof. Massimo D’Antona. Detta iniziativa è stata intrapresa per l’attribuzione, agli studenti, di riconoscimenti economici per premiare le migliori tesi di laurea (con esclusione delle triennali) o di dottorato, in materia di “Diritto del Lavoro”. Il valore dei due premi distinti, messi a bando, è di 4.000 € lordi, ciascuno da assegnarsi, a cura di una commissione appositamente nominata con decreto del Ministro del Lavoro, per le tesi di laurea e dottorato, svolte in materia gius-lavoristica, discusse nel periodo compreso tra il 1° aprile 2012 e il 31 maggio 2014. Le domande dovranno pervenire, materialmente ed improrogabilmente, entro le ore 24.oo del 31 luglio 2014 presso il: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale per le politiche attive e passive (ex Direzione Generale per le politiche per l’orientamento e la formazione – Divisione I°) Palazzina C 1° piano via Fornovo 8 – 00192 Roma. Per ulteriori informazioni e approfondimenti visionare il sito web della Fondazione Prof. Massimo D’Antona onlus.

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha emanato un Avviso pubblico, a seguito di un protocollo d’intesa stipulato con la Fondazione omonima, per l’attribuzione di Premi di studio alla memoria del prof. Massimo D’Antona. Detta iniziativa è stata intrapresa per l’attribuzione, agli stude ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
martedì 21 gennaio 2014 16:35

Ministero del Lavoro: pubblicato il nuovo Codice di comportamento ad uso degli Ispettori del lavoro

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi del comunicato del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 21.1.2014

close icon

Con il DM del Ministero del Lavoro del 15 gennaio 2014 è stato emanato il nuovo Codice di comportamento ad uso degli Ispettori del lavoro. Tale Codice sostituisce il precedente adottato con Decreto Direttoriale del 20 aprile 2006. Il suddetto codice integra i doveri minimi di diligenza, lealtà, imparzialità e buona condotta già presenti nel codice di comportamento dei dipendenti pubblici di cui al recente D.P.R. n.62/2013. Il codice risponde, altresì, all’esigenza di definire e diffondere principi guida per un corretto e uniforme comportamento del corpo ispettivo nell’esercizio delle funzioni istituzionali. Per scaricare il Codice cliccare su "Accedi al Provvedimento".

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi del comunicato del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 21.1.2014

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Con il DM del Ministero del Lavoro del 15 gennaio 2014 è stato emanato il nuovo Codice di comportamento ad uso degli Ispettori del lavoro. Tale Codice sostituisce il precedente adottato con Decreto Direttoriale del 20 aprile 2006. Il suddetto codice integra i doveri minimi di diligenza, lealtà, imp ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
giovedì 6 marzo 2014 08:51

La nuova Maxisanzione per il lavoro nero: i chiarimenti del Ministero del Lavoro

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della circolare del Ministero del Lavoro n. 5 del 4.3.2014

close icon

La legge n. 9/2014, entrata in vigore il 22 febbraio u.s., di conversione del D.L. n. 145/2013 ha previsto una maggiorazione delle sanzioni amministrative per l'occupazioni di lavoratori in nero, per la violazione della disciplina in materia di durata media dell'orario di lavoro e di riposi giornalieri e settimanali nonché una maggiorazione delle "somme aggiuntive " da versarsi ai fini della revoca del provvedimento di sospensione dell'attività imprenditoriale. Il Ministero del lavoro ha emanato un'apposita circolare diretta a indicare le novità introdotte dal legislatore in sede di conversione nella commisurazione degli importi sanzionatori da applicare in relazione al tempo di commissione dell'illecito. Per accedere alla lettura della circolare n. 5/2014 cliccare su "Accedi al Provvedimento'

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della circolare del Ministero del Lavoro n. 5 del 4.3.2014

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

La legge n. 9/2014, entrata in vigore il 22 febbraio u.s., di conversione del D.L. n. 145/2013 ha previsto una maggiorazione delle sanzioni amministrative per l'occupazioni di lavoratori in nero, per la violazione della disciplina in materia di durata media dell'orario di lavoro e di riposi giornal ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
martedì 7 gennaio 2014 17:59

Lavoro nero: disposizioni applicative del Ministero del lavoro sulle innovazioni introdotte con l’art.14 dl n.145/2013

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi della circolare del Ministero del Lavoro

close icon

Il Ministero del Lavoro, con sua Circolare emanata dalla Direzione Generale Attività Ispettiva in data 27 dicembre 2013, ha inteso fornire prime indicazioni sull’applicazione dell’art.14 del dl 145/2013. In particolare per quanto attiene il sostanziale aumento dell’importo delle sanzioni amministrative connesse all’impiego di lavoratori in nero, l’aumento delle sanzioni per violazioni inerenti la durata giornaliera delle prestazioni di lavoro, i riposi giornalieri e settimanali. Specificamente, con detta circolare è stato disposto di procrastinare la “notifica” (ancorché possibile entro i 90 giorni dall’accertamento) dei relativi verbali ispettivi, per violazioni poste in essere successivamente alla data del 24 dicembre 2013, ad una data susseguente la conversione in legge del citato dl, ciò al fine di operare in costanza di definitiva efficacia della disposizione contemplata nell’art. 14 dello stesso.

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi della circolare del Ministero del Lavoro

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Il Ministero del Lavoro, con sua Circolare emanata dalla Direzione Generale Attività Ispettiva in data 27 dicembre 2013, ha inteso fornire prime indicazioni sull’applicazione dell’art.14 del dl 145/2013. In particolare per quanto attiene il sostanziale aumento dell’importo delle sanzioni amministra ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
giovedì 12 giugno 2014 14:44

Ministero del Lavoro: pubblicato il Rapporto annuale 2014 sulle comunicazioni obbligatorie

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi del Rapporto 2014 del Ministero del Lavoro

close icon

È stato pubblicato, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Rapporto annuale 2014 sulle comunicazioni obbligatorie, (che vengono assolte a cura dei datori di lavoro per ogni contratto di lavoro sottoscritto) nel quale vengono presentati ed esaminati i dati relativi alla movimentazione dei rapporti di lavoro registrati nel territorio italiano. L’analisi è stata effettuata esaminando il periodo compreso nel triennio 2011/2013 con evidenze trimestrali. L’elaborato è strutturato in cinque capitoli, con approfondimenti di notevole rilevanza, per quanto attiene, in particolare, il mercato del lavoro nelle sue evoluzioni (flussi di assunzioni e cessazioni dei rapporti di lavoro) quale dinamiche appunto del lavoro dipendente e parasubordinato. Per scaricare il Rapporto cliccare su "Accedi al provvedimento".

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi del Rapporto 2014 del Ministero del Lavoro

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

È stato pubblicato, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Rapporto annuale 2014 sulle comunicazioni obbligatorie, (che vengono assolte a cura dei datori di lavoro per ogni contratto di lavoro sottoscritto) nel quale vengono presentati ed esaminati i dati relativi alla movimentazion ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
martedì 15 aprile 2014 22:04

Lotta agli abusi sui minori: i chiarimenti del Ministero del Lavoro sul certificato penale del casellario del datore di lavoro

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi della circolare del Ministero del Lavoro n. 9/2014

close icon

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale Attività Ispettiva – ha emanato, in data 11/4/2014, la circolare n.9/2014 inerente chiarimenti sui nuovi obblighi, in capo ai datori di lavoro, di richiesta del certificato penale del Casellario giudiziale, prevista dall’art. 2 del d.lgs. n.39/2014, riguardante le persone impiegate professionalmente o attraverso attività volontaria, tali da comportare contatti diretti o regolari con minori, in ossequio alla Direttiva Europea 2011/93/EU. In particolare, detta Circolare, richiama interpretazioni dell’Ufficio Legislativo del Ministero della Giustizia che vengono declinate dal Ministero del Lavoro quali indicazioni operative per il personale Ispettivo delle Direzioni territoriali del Lavoro. Punti salienti risultano essere la non applicabilità dell’adempimento in parola per i rapporti di lavoro già in essere alla data del 6/4/2014. Rimangono fuori dalla norma, dal punto di vista sanzionatorio, i rapporti definibili di volontariato. Rispetto alla dizione “impiego di lavoro” deve intendersi estensivamente anche le tipologie di lavoro atipico. Viene altresì ammessa la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, in caso di ispezioni e in attesa del certificato definitivo del Casellario. Per scaricare la circolare cliccare su "Accedi al Provvedimento".

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi della circolare del Ministero del Lavoro n. 9/2014

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale Attività Ispettiva – ha emanato, in data 11/4/2014, la circolare n.9/2014 inerente chiarimenti sui nuovi obblighi, in capo ai datori di lavoro, di richiesta del certificato penale del Casellario giudiziale, prevista dall’art. 2 ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
mercoledì 5 marzo 2014 18:02

Ministero del Lavoro: chiarimenti sul nuovo Codice di comportamento in uso agli Ispettori del Lavoro

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi della circolare del Ministero del Lavoro n. 6 del 4.3.2014

close icon

La Direzione Generale dell’Attività Ispettiva, a firma del Segretario Generale, ha emanato la Circolare n. 6/2014 inerente i chiarimenti relativi al contenuto del recente, innovato, Codice di comportamento in uso per gli Ispettori del Lavoro, come da ultimo introdotto con il d.m. 15 gennaio 2014. Con la citata Circolare vengono interpretati, in chiave operativa, alcuni Capi del Codice attinenti ad aspetti di natura tecnico-operativa dell’attività svolta dal corpo ispettivo del Ministero. In particolare, vengono declinati, operativamente, il Capo I°- Definizioni e finalità; il Capo II° - Attività propedeutica agli accertamenti; il Capo III° - Accesso ispettivo e modalità di accertamento; il Capi IV° - Verbalizzazione e rapporto. La suddetta Circolare viene emanata nell’ottica di una sempre maggiore trasparenza nello svolgimento delle attività istituzionali da parte della PA. Per scaricare la circolare cliccare su "Accedi al Provvedimento".

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi della circolare del Ministero del Lavoro n. 6 del 4.3.2014

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

La Direzione Generale dell’Attività Ispettiva, a firma del Segretario Generale, ha emanato la Circolare n. 6/2014 inerente i chiarimenti relativi al contenuto del recente, innovato, Codice di comportamento in uso per gli Ispettori del Lavoro, come da ultimo introdotto con il d.m. 15 gennaio 2014. C ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
venerdì 13 dicembre 2013 11:56

Garanzia Giovani: definita la composizione della Struttura di Missione presso il Ministero del Lavoro

nota del Prof. Stefano Olivieri Pennesi della nota del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

close icon

Con il Decreto del Segretario Generale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, vistato dalla Ragioneria Generale dello Stato, si è definita la composizione della “Struttura di Missione” finalizzata all’attuazione della Garanzia Europea per i Giovani. Tale struttura è stata introdotta dall’art. 5 del d.l. n.76/2013 convertito in legge n. 99/2013 ed è composta dal Segretario Generale del Ministero del Lavoro e dai Direttori Generali competenti di detto Dicastero, nonché dai Presidenti di Isfol e Italia Lavoro e dai rappresentanti della conferenza Stato Regioni, dell’Unione Province Italiane, di Unioncamere e del Miur. La struttura in argomento risulta già pienamente operativa al fine della predisposizione del Piano regolatorio-attuativo del Programma Garanzia Giovani.

nota del Prof. Stefano Olivieri Pennesi della nota del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Con il Decreto del Segretario Generale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, vistato dalla Ragioneria Generale dello Stato, si è definita la composizione della “Struttura di Missione” finalizzata all’attuazione della Garanzia Europea per i Giovani. Tale struttura è stata introdotta da ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
martedì 10 giugno 2014 14:00

Ministero del Lavoro: pubblicato il Testo Unico sulla sicurezza coordinato ed aggiornato edizione maggio 2014

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi del testo coordinato ed aggiornato del T.U. sulla salute e sicurezza sul lavoro

close icon

È stato pubblicato dal Ministero del Lavoro il TU sulla salute e sicurezza sul lavoro, aggiornato con la edizione maggio 2014. Il nuovo testo coordinato riporta alcune rilevanti novità: Inserito il titolo X bis ai sensi del d.lgs. n.198 del 19/2/2014 in attuazione della direttiva UE 2010/32 in materia di prevenzione dalle ferite da taglio o da punta nel settore sanitario ed ospedaliero; inserito decreto interministeriale 18/4/2014; inserita circolare n.45/2013; inseriti alcuni interpelli del 2013 e 2014; inserito decreto n. 388 del 15/7/2003.

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi del testo coordinato ed aggiornato del T.U. sulla salute e sicurezza sul lavoro

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

È stato pubblicato dal Ministero del Lavoro il TU sulla salute e sicurezza sul lavoro, aggiornato con la edizione maggio 2014. Il nuovo testo coordinato riporta alcune rilevanti novità: Inserito il titolo X bis ai sensi del d.lgs. n.198 del 19/2/2014 in attuazione della direttiva UE 2010/32 in mate ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
lunedì 13 gennaio 2014 16:12

Ministero del Lavoro: aggiornamento della modulistica e delle regole per le “comunicazioni obbligatorie” dei rapporti di lavoro

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi delle modifiche alla modulistica per le comunicazioni obbligatorie da parte dei datori di lavoro

close icon

Il Ministero del Lavoro, con decreto direttoriale n.345/2013, ha dato corso all’aggiornamento del “sistema telematico” inerente le comunicazioni obbligatorie, da effettuarsi a cura dei datori di lavoro, e inerenti l’instaurazione, proroga, trasformazione, cessazione, dei rapporti di lavoro, che è entrato in vigore, come previsto dal decreto ministeriale, a decorrere dal 10 gennaio 2013. La novità rilevante è l’introduzione dell’obbligo assoluto dell’indicazione, riguardante il lavoratore interessato, del: CCNL di riferimento, livello d’inquadramento, retribuzione lorda annua prevista, elementi questi che il datore di lavoro in passato poteva omettere, quali comunicazioni obbligatorie. Nella nuova modulistica vengono altresì introdotte alcune particolari tipologie di rapporto quali tirocini (con specifica sezione Moduli - 2.2.8 denominata Quadro Tirocini) e apprendistato, con l’indicazione, rispettivamente, dei compensi totali (per i tirocini) e del compenso lordo previsto per il primo anno di contratto (per l’apprendistato). Per scaricare la modulistica cliccare su "Accedi al Provvedimento".

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi delle modifiche alla modulistica per le comunicazioni obbligatorie da parte dei datori di lavoro

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Il Ministero del Lavoro, con decreto direttoriale n.345/2013, ha dato corso all’aggiornamento del “sistema telematico” inerente le comunicazioni obbligatorie, da effettuarsi a cura dei datori di lavoro, e inerenti l’instaurazione, proroga, trasformazione, cessazione, dei rapporti di lavoro, che è e ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
giovedì 26 dicembre 2013 09:18

Servizi pubblici per l’Impiego: pubblicato il 1° Rapporto di monitoraggio del Ministero del Lavoro

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi del comunicato del Ministero del Lavoro

close icon

È stata pubblicata, dal Ministero del Lavoro, la prima indagine sui servizi per l’impiego 2013. Lo scopo è quello di conoscere, dettagliatamente, l’organizzazione e le risorse umane dei servizi pubblici per l’impiego al fine anche di rendere il loro funzionamento più efficiente ed efficace, ed assicurando, al contempo, la trasparenza sugli standard comuni inerenti la fornitura dei servizi stessi offerti alla collettività. Tale monitoraggio verrà costantemente aggiornato, quale base conoscitiva, in collaborazione con le Regioni e gli Enti territoriali. Questo primo rapporto si è basato sulle “comunicazioni obbligatorie” termometro della domanda di lavoro pervenuta a ciascuno dei 556 Centri per l’Impiego presenti in Italia, creando di fatto un “osservatorio” specifico sui mercati di lavoro locali.

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi del comunicato del Ministero del Lavoro

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

È stata pubblicata, dal Ministero del Lavoro, la prima indagine sui servizi per l’impiego 2013. Lo scopo è quello di conoscere, dettagliatamente, l’organizzazione e le risorse umane dei servizi pubblici per l’impiego al fine anche di rendere il loro funzionamento più efficiente ed efficace, ed assi ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
lunedì 21 ottobre 2013 19:20

Certificazione crediti e rilascio del DURC, primi chiarimenti del Ministero del Lavoro

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi della circolare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 40 del 21.10.2013

close icon

La Direzione Generale dell’Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro, con la Circolare n.40 del 21.10.2013, d’intesa con gli Istituti Previdenziali e Assicurativi, fornisce le prime importanti indicazioni per la puntuale applicazione del d.l. n.52/2012 e del d.m. 13 marzo 2013 inerenti il rilascio del Durc. Con il Decreto di concerto del 13 marzo 2013 tra il Ministero dell’Economia e delle Finanze ed il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è stata contemplata la possibilità di rilasciare il DURC (documento unico di regolarità contributiva): “in presenza di una certificazione (…) che attesti la sussistenza e l’importo di crediti certi liquidi ed esigibili, vantati nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni, di importo almeno pari agli oneri contributivi accertati e non ancora versati da parte di un medesimo soggetto”. Con il DM sopra menzionato si è inteso sostanzialmente superare le problematiche, anche in considerazione dell’attuale congiuntura economica, che impedivano alle imprese l’ottenimento del Durc attestante la regolarità contributiva, in quanto debitrici verso gli Istituti Previdenziali, Assicurativi, e/o delle Casse Edili, sebbene tali imprese fossero al contempo “creditrici” nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni. Tale strumento normativo è stato attivato al fine di consentire alle imprese in argomento di poter beneficiare del Durc per poter continuare ad operare sul mercato anche in costanza di eventuali esposizioni debitorie di natura previdenziale e/o assicurativa.

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi della circolare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 40 del 21.10.2013

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

La Direzione Generale dell’Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro, con la Circolare n.40 del 21.10.2013, d’intesa con gli Istituti Previdenziali e Assicurativi, fornisce le prime importanti indicazioni per la puntuale applicazione del d.l. n.52/2012 e del d.m. 13 marzo 2013 inerenti il rilasci ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
mercoledì 27 agosto 2014 18:00

Ministero del Lavoro: pubblicato in G.U. il nuovo Regolamento di organizzazione del Dicastero

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi

close icon

Nella Gazzetta Ufficiale n. 196/2014 è stato pubblicato il dpcm n.121 del 14 febbraio 2014 inerente il Regolamento di organizzazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che entrerà in vigore il prossimo 9 settembre 2014. Nel rinnovato organigramma il Dicastero del Lavoro vede, tra l’altro, sopprimersi le Direzioni Regionali del Lavoro (Drl) che vengono sostituite da quattro direzioni interregionali del lavoro, denominate Dil. Il nuovo organigramma prevede l’articolazione in amministrazione centrale e amministrazione territoriale. Quella centrale è costituita da un segretariato generale, avente funzioni di coordinamento, e dieci direzioni generali. L’amministrazione territoriale si compone, come detto, di quattro direzioni interregionali e ottantuno direzioni territoriali. Le interregionali avranno sede a Milano per le regioni Liguria, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta; sede a Venezia per Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Veneto; Roma per Abruzzo, Lazio, Sardegna, Toscana, Umbria; e Napoli per Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Puglia. Vengono pertanto ridotte le precedenti direzioni territoriali del lavoro dtl, presenti in ogni provincia, che passano ad essere ottantuno, in base ad alcuni accorpamenti, come di seguito indicato: dtl di Chieti-Pescara, Basilicata, Trieste-Gorizia, Milano-Lodi, Sondrio-lecco, Molise, Novara-Verbania-Cusio.Ossola, Biella-Vercelli,Cagliari-Oristano, Lucca-Massa Carrara, Umbria. Tali direzioni hanno quindi competenza in più ambiti provinciali e sono dislocate pertanto su diverse città. Per scaricare il testo del Regolamento cliccare su "Accedi al Provvedimento".

segnalazione del Prof. Stefano Olivieri Pennesi

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Nella Gazzetta Ufficiale n. 196/2014 è stato pubblicato il dpcm n.121 del 14 febbraio 2014 inerente il Regolamento di organizzazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che entrerà in vigore il prossimo 9 settembre 2014. Nel rinnovato organigramma il Dicastero del Lavoro vede, tra l’ ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
giovedì 16 gennaio 2014 15:50

Ministero del Lavoro: semplificazione - firmato il protocollo d’intesa tra il Ministro e il Presidente dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro

a cura del Prof. Stefano Olivieri Pennesi

close icon

Il protocollo in argomento, stipulato in data 15 gennaio 2014 tra il Ministero del Lavoro e l’Ordine Professionale dei Consulenti del Lavoro, è finalizzato all’asseverazione della regolarità (ASS.CO.) delle imprese, in materia di contribuzione e retribuzione. Lo scopo essenziale è quello di promuovere e sostanziare gli aspetti di legalità ed al tempo stesso di semplificazione di una serie di adempimenti burocratici a carico delle aziende. Più precisamente la certificazione, che verrà rilasciata dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro (con procedura telematica) e sottesa ad una istanza “volontaria” da parte dei datori di lavoro, consentirà di attestare la regolarità di alcuni aspetti lavoristici quali: il rispetto del lavoro minorile, i contratti collettivi di lavoro applicati, gli adempimenti agli obblighi contributivi, il corretto assolvimento dei pagamenti delle retribuzioni per lavoro subordinato ovvero parasubordinato, l’orario di lavoro massimo, notturno, straordinario, i riposi giornalieri/settimanali, lo svolgimento delle ferie, gli obblighi alla sorveglianza sanitaria, rispetto dei requisiti per il rilascio Durc, ecc. Al contempo, detta certificazione, produrrà effetti rilevanti oltre che rispetto a concreti obiettivi di semplificazione, anche sull’efficientamento dell’attività generale posta in essere dalla Pubblica Amministrazione. Più specificamente, il Ministero del Lavoro, per mezzo della Direzione Generale Attività Ispettiva, orienterà la propria attività di vigilanza “prioritariamente” nei confronti delle imprese prive del certificato ASS.CO. fatte salve attività ispettive vincolanti, producendo conseguentemente una concreta ottimizzazione delle proprie attività istituzionali ed una più efficace azione mirata che potrà essere svolta dal proprio corpo ispettivo, con il suo migliore e razionale utilizzo.

a cura del Prof. Stefano Olivieri Pennesi

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Il protocollo in argomento, stipulato in data 15 gennaio 2014 tra il Ministero del Lavoro e l’Ordine Professionale dei Consulenti del Lavoro, è finalizzato all’asseverazione della regolarità (ASS.CO.) delle imprese, in materia di contribuzione e retribuzione. Lo scopo essenziale è quello di promuov ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
giovedì 21 novembre 2013 14:42

Associazioni di Volontariato e Onlus: Linee guida 2013 a cura del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

segnalazione a cura del Prof. Stefano Olivieri Pennesi

close icon

Sono state emanate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali le Linee guida 2013 e relativi modelli di domanda che le Associazioni di Volontariato nonché le Onlus devono adempiere, nei casi di presentazione di apposite istanze, ai fini delle richieste di contributi per l’acquisto di ambulanze e beni strumentali da donare a strutture sanitarie pubbliche, ai sensi dell’art. 96 della legge n.342/2000 e del DM attuativo n.177/2010. Tali domande devono essere inviate a mezzo Racc. A/R al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale per il Terzo settore e le formazioni sociali – Divisione III – Volontariato – via Fornovo 8 (pal.C) – 00192 Roma, entro il 31 dicembre 2013. Clicca su accedi al provvedimento per visualizzare il DM attuativo ed i relativi allegati.

segnalazione a cura del Prof. Stefano Olivieri Pennesi

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Sono state emanate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali le Linee guida 2013 e relativi modelli di domanda che le Associazioni di Volontariato nonché le Onlus devono adempiere, nei casi di presentazione di apposite istanze, ai fini delle richieste di contributi per l’acquisto di ambula ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
mercoledì 16 novembre 2016 19:23

Fondo di solidarieta' per la riconversione e riqualificazione professionale, per il sostegno dell'occupazione e del reddito del personale del credito: in Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero del Lavoro

segnalazione del decreto del Ministero del Lavoro pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 266 del 14.11.2016

close icon

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.266 del 14-11-2016 il decreto del MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI 23 settembre 2016 recante "Fondo di solidarieta' per la riconversione e riqualificazione professionale, per il sostegno dell'occupazione e del reddito del personale del credito. (Decreto n. 97220)". Scarica il decreto

segnalazione del decreto del Ministero del Lavoro pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 266 del 14.11.2016

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.266 del 14-11-2016 il decreto del MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI 23 settembre 2016 recante "Fondo di solidarieta' per la riconversione e riqualificazione professionale, per il sostegno dell'occupazione e del reddito del p ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.