ARCHIVIO

NOVITA' GIURISPRUDENZIALI

Comunicazione e Innovazione

domenica 14 aprile 2013 23:01

Trasparenza delle P.A.: il corretto utilizzo dell'applicativo istituzionale di G.A. evita le sanzioni dettate dal Dlgs n. 33/2013

Funzione Pubblica

close icon

La Funzione Pubblica indica tutte le sanzioni introdotte dalla nuova normativa di riordino della disciplina riguardante la trasparenza, pubblicità e diffusione delle informazioni da parte delle Pubbliche Amministrazioni. Si ricorda agli utenti che l'applicativo per adeguare i siti internet alla nuova normativa e' gratuitamente fruibile da tutte le amministrazioni che possono da subito inviare via mail alla Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana (info@gazzettaamministrativa.it) la richiesta di attivazione dell'applicativo web. Tutte le P.A. verranno contattate direttamente dallo staff tecnico/giuridico ed a breve verrà attivata una apposita sezione on line sul sito www.gazzettaamministrativa.it nella quale verranno fornite tutte le informazioni utili. Per accedere alla schema di sanzioni cliccare sul titolo sopra linkato.

Funzione Pubblica

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

La Funzione Pubblica indica tutte le sanzioni introdotte dalla nuova normativa di riordino della disciplina riguardante la trasparenza, pubblicità e diffusione delle informazioni da parte delle Pubbliche Amministrazioni. Si ricorda agli utenti che l'applicativo per adeguare i siti internet alla nuo ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
domenica 14 aprile 2013 14:55

Pagamenti della PA: nuovo programma riusabile per la gestione sanitaria

DigitPA

close icon

L'Agenzia per l'Italia Digitale rende noto che il Catalogo del Riuso si arricchisce di un nuovo programma per la gestione dei pagamenti in ambito sanitario. Il Sistema Regionale Accordo Pagamenti (SIRAP), realizzato dalla Regione Lazio, è un programma che consente di gestire in maniera coerente e uniforme le fatturazioni e i relativi pagamenti dei fornitori delle Aziende Sanitarie e delle Aziende ospedaliere della Regione Lazio. Il software sviluppato assume una forte rilevanza alla luce dei ritardi nei pagamenti accumulati dalle pubbliche amministrazioni e si propone come utile strumento per la razionalizzazione della spesa pubblica in termini di riduzione degli interessi per le somme dovute, del contenzioso e dell’abbassamento del numero dei giorni per effettuare i pagamenti. Le amministrazioni che desiderano chiarimenti sull’utilizzo dei programmi presenti nel catalogo o supporto nell’inserimento di nuovi prodotti possono rivolgersi al Centro di competenza sul Riuso tramite posta elettronica (inforiuso@digitpa.gov.it ; protocollo@pec.agid.gov.it ;) o telefono 06 85264295.

DigitPA

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

L'Agenzia per l'Italia Digitale rende noto che il Catalogo del Riuso si arricchisce di un nuovo programma per la gestione dei pagamenti in ambito sanitario. Il Sistema Regionale Accordo Pagamenti (SIRAP), realizzato dalla Regione Lazio, è un programma che consente di gestire in maniera coerente e u ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
sabato 13 aprile 2013 22:20

Elezioni dei Sindaci, dei consigli comunali, dei consigli circoscrizionali fissate per i giorni 26 e 27.5.2013, e per i giorni 9 e 10.6.2013: disciplina per la comunicazione politica e la parità di accesso alle informazioni per le emittenti locali e la stampa quotidiana e periodica

Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni n. 258/13/CONS

close icon

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la delibera con la quale l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni introduce le disposizioni di attuazione della disciplina in materia di comunicazione politica e di parita' di accesso ai mezzi di informazione relative alle campagne per l'elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali, nonche' dei consigli circoscrizionali, fissate nei mesi di maggio e giugno 2013 finalizzate a dare concreta attuazione ai principi del pluralismo, dell'imparzialita', dell'indipendenza, dell'obiettivita' e della completezza del sistema radiotelevisivo che si applicano nei confronti delle emittenti locali che esercitano l'attivita' di radiodiffusione televisiva e sonora privata e della stampa quotidiana e periodica negli ambiti territoriali interessati dalla consultazione. L'elenco dei comuni interessati dalle consultazioni elettorali e' reso disponibile sul sito web dell'Autorita' per le garanzie nelle comunicazioni: www.agcom.it. Le disposizioni di cui al presente provvedimento non si applicano ai programmi e alle trasmissioni destinati ad essere trasmessi esclusivamente a livello nazionale o in ambiti territoriali nei quali non e' prevista alcuna consultazione elettorale. Per accede al testo della delibera cliccare sul titolo sopra linkato.

Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni n. 258/13/CONS

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la delibera con la quale l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni introduce le disposizioni di attuazione della disciplina in materia di comunicazione politica e di parita' di accesso ai mezzi di informazione relative alle campagne per l'elezione di ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
sabato 13 aprile 2013 22:00

Codice dell'Amministrazione Digitale: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che disciplina l'indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata delle imprese e dei professionisti (INI-PEC)

Decreto Ministero dello Sviluppo Economico 19.3.2013

close icon

L'art. 6-bis, comma 1, del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 concernente "Codice delle amministrazione digitale", istituisce presso il Ministero dello sviluppo economico il pubblico elenco denominato "Indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata delle imprese e dei professionisti (INI-PEC)". A sua volta i commi 6 e 7 dell'art. 16 del decreto-legge 29 novembre 2008, n.185 hanno introdotto l'obbligo, per le imprese costituite in forma societaria e per i professionisti iscritti in albi ed elenchi istituiti con legge dello Stato, di comunicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata rispettivamente al Registro delle Imprese e agli Ordini Collegi professionali di appartenenza, poi esteso anche alle imprese individuali dalla Legge n. 221/2012. Con il decreto in esame vengono stabilite: a) la modalita' di realizzazione e gestione operativa dell'INI-PEC, nonche' le modalita' di accesso allo stesso; b) le modalita' e le forme con cui gli Ordini ed i Collegi professionali comunicano e aggiornano gli indirizzi di posta elettronica certificata relativi ai professionisti di propria competenza. Per la gestione il Ministero si avvale di InfoCamere attraverso una infrastruttura tecnologica e di sicurezza, che rende disponibili gli indirizzi PEC per il tramite del Portale telematico, suddiviso in due sezioni ovvero "Sezione Imprese" e "Sezione Professionisti", il quale consente l'acquisizione e la fruizione delle informazioni in formato aperto. L'accesso all'INI-PEC e' consentito alle pubbliche amministrazioni, ai professionisti, alle imprese, ai gestori o esercenti di pubblici servizi ed a tutti i cittadini tramite il Portale telematico consultabile senza necessita' di autenticazione.

Decreto Ministero dello Sviluppo Economico 19.3.2013

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

L'art. 6-bis, comma 1, del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 concernente "Codice delle amministrazione digitale", istituisce presso il Ministero dello sviluppo economico il pubblico elenco denominato "Indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata delle imprese e de ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
sabato 13 aprile 2013 10:01

Persa da SKY ITALIA anche l'ultima battaglia al Consiglio di Stato: dovrà pagare agli utenti-abbonati gli indennizzi da corrispondere in via automatica a seguito di segnalazioni di disservizi

Consiglio di Stato

close icon

Definitivamente confermata dal Consiglio di Stato l'applicabilità anche a SKY ITALIA sia della delibera n. 73/2011 con la quale l’AGCOM ha individuato le fattispecie di disservizio che comportano a carico dell’operatore l’obbligo di riconoscere automaticamente un indennizzo all’utente finale secondo parametri stabiliti nelle condizioni contrattuali nonché del Regolamento nel quale sono stati definiti alcuni criteri utili per garantire una più omogenea quantificazione degli indennizzi da corrispondere all’utente finale all’esito della definizione stragiudiziale della controversia eventualmente deferita alla cognizione dell’Autorità. Già il TAR Lazio aveva rigettato il ricorso da SKY ITALIA srl con il quale appunto aveva chiesto l’annullamento, dapprima, della delibera n. 73/2011 e dell’allegato Regolamento, unitamente agli atti presupposti, e poi ( con primo atto di motivi aggiunti) della determinazione Co.Re.Com. Puglia 2 maggio 2011 n. 13, nonché della determinazione AGCOM, Direz. Tutela Consumatori, 19 maggio 2011 n.42 , che avevano applicato la delibera AGCOM impugnata in controversie insorte tra SKY Italia srl ed alcuni utenti-abbonati ai servizi di pay tv della suddetta emittente (con riguardo alla misura degli indennizzi). Per accedere al testo integrale della sentenza cliccare sul titolo sopra linkato.

Consiglio di Stato

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Definitivamente confermata dal Consiglio di Stato l'applicabilità anche a SKY ITALIA sia della delibera n. 73/2011 con la quale l’AGCOM ha individuato le fattispecie di disservizio che comportano a carico dell’operatore l’obbligo di riconoscere automaticamente un indennizzo all’utente finale second ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
lunedì 8 aprile 2013 12:57

Pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni: gli obblighi e le nuove sanzioni introdotte a carico della P.A.

Focus a cura del Direttore Prof. Avv. Enrico Michetti

Entra in vigore il 20 aprile il D.Lgs 14.03.2013 n.33 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.80 del 05.04.2013 che si compone di numero 53 articoli ed un allegato con il quale vengono dettati i principi di trasparenza e introdotti nuovi obblighi e sanzioni a carico della P.A. ...

«:::::::::GA:::::::::»
martedì 2 aprile 2013 21:55

Trasparenza nella P.A.: sull'accessibilità dei siti e dei servizi i cittadini possono segnale le inadempienze all’Agenzia per l’Italia digitale

DigitPA

close icon

E' stata pubblicata la circolare n. 61/2013 relativa agli obblighi di accessibilità per le PA con la quale si informano le pubbliche amministrazioni sui nuovi adempimenti posti a loro carico dalla recente normativa. In particolare, con riferimento agli obiettivi di accessibilità, l’Agenzia per l’Italia digitale intende anche fornire alle pubbliche amministrazioni sia un questionario, che esse possano utilizzare per effettuare un’autovalutazione circa lo stato di adeguamento dei propri siti e servizi web alla normativa sull’accessibilità, sia un esempio di format per la pubblicazione sui siti web degli obiettivi annuali di accessibilità. Al contempo nella circolare si precisa che il comma 8 dell’art. 9 del decreto legge n. 179/2012 prevede che “gli interessati” che rilevano inadempienze in ordine all'accessibilità dei servizi erogati dai soggetti di cui al nuovo articolo 3, comma 1 della legge n. 4/2004, “fanno formale segnalazione, anche in via telematica, all’Agenzia per l’Italia digitale”. Con tale previsione normativa si consente al cittadino di difendersi in prima istanza dalle eventuali inadempiente della pubblica Amministrazione in tema di accessibilità dei servizi erogati attraverso una segnalazione formale all’Agenzia, senza necessariamente ricorrere in giudizio. L’Agenzia per l’Italia digitale, pertanto, è chiamata a ricevere le segnalazioni e, qualora le ritenga fondate, richiede al soggetto erogatore l'adeguamento dei servizi alle disposizioni in tema di accessibilità assegnando al soggetto medesimo un termine, non superiore a 90 giorni, per adempiere. L’invio delle suddette segnalazioni potrà essere effettuato, in via telematica, al seguente indirizzo di casella di posta elettronica certificata messo a disposizione, a tal fine, dall’Agenzia per l’Italia digitale: protocollo@pec.agid.gov.it ; ovvero, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, al seguente indirizzo: Agenzia per l’Italia digitale Viale Marx n. 31/49 00137 Roma. Per accedere alla circolare ed ai questionari cliccare sul titolo sopra linkato.

DigitPA

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

E' stata pubblicata la circolare n. 61/2013 relativa agli obblighi di accessibilità per le PA con la quale si informano le pubbliche amministrazioni sui nuovi adempimenti posti a loro carico dalla recente normativa. In particolare, con riferimento agli obiettivi di accessibilità, l’Agenzia per l’It ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
lunedì 4 marzo 2013 08:19

In omaggio al 200° Anniversario della nascita di Giuseppe Verdi l'emissione e la circolazione delle nuove monete da 2 euro

MEF Decreto 14.2.2013

close icon

Sul dritto: busto di tre quarti a sinistra di Giuseppe Verdi; nel campo di sinistra, RI in legamento/1813; nel campo di destra, R/2013; in esergo, MCC/G.VERDI; intorno, le dodici stelle dell'Unione europea. Queste le caratteristiche artistiche che in virtù del decreto in esame troveremo impresse sulla moneta da 2 euro, commemorative del «200° Anniversario della nascita di Giuseppe Verdi (1813-2013).

MEF Decreto 14.2.2013

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Sul dritto: busto di tre quarti a sinistra di Giuseppe Verdi; nel campo di sinistra, RI in legamento/1813; nel campo di destra, R/2013; in esergo, MCC/G.VERDI; intorno, le dodici stelle dell'Unione europea. Queste le caratteristiche artistiche che in virtù del decreto in esame troveremo impre ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
mercoledì 27 febbraio 2013 11:28

In omaggio a Giovanni Boccaccio l'emissione e la circolazione delle nuove monete da euro 2 celebrative del 700° Anniversario della sua nascita

Decreto MEF 14.2.2013

close icon

Sul dritto: Testa di tre quarti a destra di Giovanni Boccaccio, tratta dall'affresco di Andrea del Castagno, 1450 ca. (Firenze, Galleria degli Uffizi); nel giro, in basso BOCCACCIO 1313 2013; nel campo di destra, R/RI in legamento /m; intorno, le dodici stelle dell'Unione Europea. Queste le caratteristiche artistiche che in virtù del decreto in esame troveremo impresse sulla moneta da 2 euro, millesimo 2013, dedicata al 700°Anniversario della nascita di Giovanni Boccaccio. Infatti, con il verbale della Commissione permanente tecnico-artistica n. 13, relativo alla riunione del 28 maggio 2012 si e' previsto che la moneta celebrativa da 2 euro, millesimo 2013, sia dedicata al 700°Anniversario della nascita di Giovanni Boccaccio. Le caratteristiche artistiche della moneta da 2 euro sono state approvate con il verbale della riunione del 13 dicembre 2012. La Commissione europea poi ha comunicato che tale moneta e' conforme con le specifiche tecniche di cui al Regolamento (UE) n. 566 del 18 giugno 2012.

Decreto MEF 14.2.2013

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Sul dritto: Testa di tre quarti a destra di Giovanni Boccaccio, tratta dall'affresco di Andrea del Castagno, 1450 ca. (Firenze, Galleria degli Uffizi); nel giro, in basso BOCCACCIO 1313 2013; nel campo di destra, R/RI in legamento /m; intorno, le dodici stelle dell'Unione Europea. Q ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
martedì 26 febbraio 2013 11:09

E' stata attivata la Banca Dati delle Adozioni

Decreto 15.2.2013

close icon

E' stata ufficialmente attivata la nuova applicazione informatica relativa alla formazione, tenuta e aggiornamento della Banca Dati delle Adozioni relativa ai minori dichiarati adottabili, nonche' ai coniugi aspiranti all'adozione nazionale ed internazionale, istituita ai sensi dell'art. 40 della legge 28 marzo 2001, n. 149.

Decreto 15.2.2013

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

E' stata ufficialmente attivata la nuova applicazione informatica relativa alla formazione, tenuta e aggiornamento della Banca Dati delle Adozioni relativa ai minori dichiarati adottabili, nonche' ai coniugi aspiranti all'adozione nazionale ed internazionale, istituita ai sensi dell'art. 40 della ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
sabato 16 febbraio 2013 10:13

Siti web della P.A.: un nuovo strumento consente ai cittadini e alla P.A. di monitorare e confrontare i siti istituzionali per verificarne il rispetto delle norme sulla trasparenza

La Bussola della Trasparenza

close icon

La Bussola della Trasparenza, questo l'applicazione che consente alle pubbliche amministrazioni e ai cittadini di utilizzare strumenti per l’analisi ed il monitoraggio dei siti web. Il principale obiettivo è di accompagnare le amministrazioni, anche attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini, nel miglioramento continuo della qualità delle informazioni on-line e dei servizi digitali. Il monitoraggio dei siti web delle PA avviene attraverso un processo automatico di verifica (crawling) che analizza i vari siti web per verificarne la rispondenza di questi alle "Linee guida dei siti web delle PA" nelle versioni 2010 e 2011. Per accedere al sito e monitorare un sito di una P.A. cliccare sul titolo sopra linkato.

La Bussola della Trasparenza

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

La Bussola della Trasparenza, questo l'applicazione che consente alle pubbliche amministrazioni e ai cittadini di utilizzare strumenti per l’analisi ed il monitoraggio dei siti web. Il principale obiettivo è di accompagnare le amministrazioni, anche attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadin ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
sabato 16 febbraio 2013 09:56

Nasce il Passaporto Europeo delle Competenze per migliorare la presentazione del proprio Curriculum vitae

Agenzia Nazionale per i Giovani

close icon

Importanti novità dalla Commissione Europea: è nato il Passaporto Europeo delle Competenze. L'Agenzia Nazionale per i giovani rende nota tale novità che consente di raccogliere in un unico documento tutte le proprie competenze e qualifiche, frutto dell'individuale percorso educativo e formativo. Il passaporto permette di migliorare la presentazione del proprio CV ed è disponibile in 26 lingue sul portale Europass, usufruendo del supporto di un editor online per la creazione. Per creare il passaporto cliccare sul titolo sopra linkato per accedere direttamente al relativo sito europass

Agenzia Nazionale per i Giovani

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Importanti novità dalla Commissione Europea: è nato il Passaporto Europeo delle Competenze. L'Agenzia Nazionale per i giovani rende nota tale novità che consente di raccogliere in un unico documento tutte le proprie competenze e qualifiche, frutto dell'individuale percorso educativo e formativo. Il ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
sabato 9 febbraio 2013 11:31

E’ on line “Paloma”, il nuovo sistema dell'Agenzia del Demanio per facilitare la locazione o la vendita di immobili da destinare alle esigenze delle Amministrazioni

Agenzia del Demanio

close icon

P@loma è il nuovo applicativo fornito dall’Agenzia del Demanio che consente agli utenti (persone fisiche, persone giuridiche, Enti Pubblici Territoriali ed Enti Pubblici) di proporre in locazione o in locazione e vendita immobili da destinare al soddisfacimento delle esigenze di spazio delle Amministrazioni Statali. Gli utenti interessati possono accedere a questa nuova piattaforma e registrarsi al sistema inserendo le informazioni sugli immobili. I dati raccolti verranno utilizzati dall’Agenzia e segnalati alle Amministrazioni dello Stato, consentendo in tal modo alle Amministrazioni Statali interessate l’acquisizione di immobili. Clicca sul titolo sopra linkato per accedere direttamente alla nuova piattaforma "Paloma".

Agenzia del Demanio

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

P@loma è il nuovo applicativo fornito dall’Agenzia del Demanio che consente agli utenti (persone fisiche, persone giuridiche, Enti Pubblici Territoriali ed Enti Pubblici) di proporre in locazione o in locazione e vendita immobili da destinare al soddisfacimento delle esigenze di spazio delle Ammini ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
sabato 26 gennaio 2013 09:19

E' vietato mettere on line informazioni sullo stato di salute

Garante per la protezione dei dati personali

close icon

Il Garante ha sanzionato due amministrazioni pubbliche per violazione della riservatezza, vietando al Comune di Siderno e alla Asl Napoli 2 Nord l'ulteriore diffusione in Internet, in qualsiasi area del loro sito istituzionale, dei dati sulla salute rispettivamente di cittadini disabili e di persone che hanno beneficiato di rimborsi per spese sanitarie. Alle due amministrazioni, inoltre, è stato prescritto di conformare la pubblicazione on line di atti e documenti alle disposizioni contenute nel Codice privacy e nelle Linee guida del 2 marzo 2011 [doc. web n. 1793203], rispettando, in particolare, il divieto di diffusione di dati sulla salute. Nel disporre i divieti il Garante ha dichiarato illecito il trattamento di dati effettuato dal Comune e dalla Asl perché in contrasto con la norma che vieta ai soggetti pubblici di diffondere i dati da cui si possano desumere malattie, patologie e qualsiasi riferimento a invalidità, disabilità o handicap fisici o psichici. Dagli accertamenti effettuati dal Garante a seguito di segnalazioni telefoniche è risultato infatti che sul sito del Comune era liberamente consultabile un allegato al Piano comunale di protezione civile contenente l'elenco delle persone non autosufficienti che abitano da sole o con altri inabili. Nell'allegato erano riportati in chiaro il nome e cognome, la sigla della disabilità oppure la sua indicazione per esteso (es. non vedente) e in alcuni casi anche la data di nascita e/o l'indirizzo della persona non autosufficiente. Mentre sul sito della Asl, nella sezione dedicata all'albo pretorio, erano presenti le determinazioni con le liquidazioni degli indennizzi per patologie contratte per cause di servizio, rimborsi per spese sanitarie (anche a favore di trapiantati o di persone affette da determinate patologie), che riportavano in chiaro il nominativo e/o il codice fiscale degli interessati o dei familiari che avevano beneficiato dei rimborsi.

Garante per la protezione dei dati personali

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Il Garante ha sanzionato due amministrazioni pubbliche per violazione della riservatezza, vietando al Comune di Siderno e alla Asl Napoli 2 Nord l'ulteriore diffusione in Internet, in qualsiasi area del loro sito istituzionale, dei dati sulla salute rispettivamente di cittadini disabili e di person ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
giovedì 17 gennaio 2013 10:55

Propaganda elettorale: serve il consenso per telefonate, sms ed e-mail.

Garante per la protezione dei dati personali

close icon

L'Autorità Garante per la privacy ha approvato un apposito provvedimento pubblicato sulla G.U n.11 del 14 gennaio 2013 che conferma le regole già stabilite dal provvedimento generale in materia e prevede speciali casi di esonero temporaneo dall'informativa per i partiti e movimenti politici. Queste le modalità in base alle quali partiti politici e candidati possono utilizzare correttamente a fini di propaganda elettorale i dati personali dei cittadini (es. indirizzo, telefono, e- mail etc.): 1) Dati utilizzabili senza consenso. Per contattare gli elettori ed inviare materiale di propaganda, partiti, organismi politici, comitati promotori, sostenitori e singoli candidati possono usare senza il consenso dei cittadini i dati contenuti nelle liste elettorali detenute dai Comuni, nonché i dati personali di iscritti ed aderenti. Possono essere usati anche altri elenchi e registri in materia di elettorato passivo ed attivo (es. elenco degli elettori italiani residenti all'estero) ed altre fonti documentali detenute da soggetti pubblici accessibili a chiunque. Si possono utilizzare dati raccolti nel quadro delle relazioni interpersonali avute con cittadini ed elettori; 2) Dati utilizzabili con il previo consenso. E' necessario il consenso per particolari modalità di comunicazione elettronica come sms, e-mail, mms, per telefonate preregistrate e fax. Stesso discorso nel caso si utilizzino dati raccolti automaticamente su Internet o ricavati da forum o newsgroup, liste di abbonati ad un provider, dati presenti sul web per altre finalità. Continuerà ad essere obbligatorio raccogliere il consenso per poter usare i dati degli abbonati presenti negli elenchi telefonici, i quali dovranno quindi preventivamente manifestare la loro disponibilità a ricevere questo tipo di telefonate. Sono utilizzabili, sempre se si è ottenuto preventivamente il consenso degli interessati, anche i dati relativi a simpatizzanti o altre persone già contattate per singole iniziative o che vi hanno partecipato (es. referendum, proposte di legge, raccolte di firme); 3) Dati non utilizzabili. Non sono in alcun modo utilizzabili gli archivi dello stato civile, l'anagrafe dei residenti, indirizzi raccolti per svolgere attività e compiti istituzionali dei soggetti pubblici o per prestazioni di servizi, anche di cura; liste elettorali di sezione già utilizzate nei seggi; dati annotati privatamente nei seggi da scrutatori e rappresentanti di lista durante operazioni elettorali.

Garante per la protezione dei dati personali

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

L'Autorità Garante per la privacy ha approvato un apposito provvedimento pubblicato sulla G.U n.11 del 14 gennaio 2013 che conferma le regole già stabilite dal provvedimento generale in materia e prevede speciali casi di esonero temporaneo dall'informativa per i partiti e movimenti politici. Queste ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
venerdì 21 dicembre 2012 13:14

Regole tecniche per l'identificazione, anche in via telematica, del titolare della casella di posta elettronica certificata

DPCM 27.9.2012

close icon

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che definisce le regole tecniche di cui all'art. 65, comma 1, lettera c-bis) del CAD relative alle modalita' di identificazione del Titolare della casella PEC- ID valide per la presentazione, in via telematica, di istanze e dichiarazioni alle pubbliche amministrazioni.

DPCM 27.9.2012

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che definisce le regole tecniche di cui all'art. 65, comma 1, lettera c-bis) del CAD relative alle modalita' di identificazione del Titolare della casella PEC- ID valide per la presentazione, in via te ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
giovedì 15 novembre 2012 17:54

Ora legale: in Gazzetta Ufficiale anticipata l'ora normale di sessanta minuti primi dalle ore due di domenica 31 marzo 2013 alle ore tre di domenica 27 ottobre 2013

DPCM del 18.9.2012

close icon

In attuazione della direttiva direttiva 2000/84/CE del Parlamento e del Consiglio dell'Unione europea, concernente le disposizioni relative all'ora legale, adottata il 19 gennaio 2001, con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 18.9.2012 l'ora normale e' anticipata, a tutti gli effetti, di sessanta minuti primi dalle ore due di domenica 31 marzo 2013 alle ore tre (legali) di domenica 27 ottobre 2013.

DPCM del 18.9.2012

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

In attuazione della direttiva direttiva 2000/84/CE del Parlamento e del Consiglio dell'Unione europea, concernente le disposizioni relative all'ora legale, adottata il 19 gennaio 2001, con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 18.9.2012 l'ora normale e' anticipata, a tutti gli ef ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
giovedì 15 novembre 2012 17:36

Pensionati: rateizzazione del canone RAI

Inps

close icon

Scade oggi 15.11.2012 il termine per presentare la domanda di rateizzazione del canone RAI per l'anno 2013. Possono usufruire della rateizzazione i pensionati, titolari di un reddito complessivo da pensione di importo lordo pari o inferiore a € 18.000. La richiesta del pensionato va presentata alla Sede Inps gestione ex Inpdap di competenza e ha validità annuale.

Inps

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Scade oggi 15.11.2012 il termine per presentare la domanda di rateizzazione del canone RAI per l'anno 2013. Possono usufruire della rateizzazione i pensionati, titolari di un reddito complessivo da pensione di importo lordo pari o inferiore a € 18.000. La richiesta del pensionato va presentata alla ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
martedì 30 ottobre 2012 22:57

Le leggi in un click

Gazzetta Ufficiale

Dal 1° gennaio 2013 tutte le leggi d’Italia gratuitamente a portata di mouse. Sul sito della Gazzetta Ufficiale saranno infatti messe a disposizione le nuove edizioni, tutte le serie esistenti e la banca dati a partire dal 1946.

«:::::::::GA:::::::::»
martedì 18 settembre 2012 07:11

Comportamenti finalizzati ad ostacolare l'ingresso d un nuovo operatore sul mercato: l'Antitrust avvia un'istruttoria nei confronti di Wind, Telecom, Vodafone

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

close icon

Con comunicato diramato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato si rende nota la decisione di avviare un’istruttoria per verificare se Telecom, Vodafone e Wind stiano mettendo in atto un’intesa restrittiva della concorrenza finalizzata a escludere dal mercato il nuovo operatore mobile virtuale Bip Mobile. L'istruttoria nasce a seguito della denuncia del nuovo operatore che ha segnalato un presunto accordo fra TI, Vodafone e Wind finalizzato ad impedirgli l’ingresso nel mercato attraverso pressioni nei confronti dei distributori con i quali Bip Mobile aveva già concluso o era in procinto di concludere contratti di distribuzione dei propri prodotti. Bip Mobile intende infatti collocarsi nell’ambito della telefonia mobile come primo operatore virtuale “low cost”, attraverso un’offerta caratterizzata da una tariffa unica e da prezzi altamente competitivi. L’istruttoria dovrà concludersi entro il 30 settembre 2013.

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Con comunicato diramato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato si rende nota la decisione di avviare un’istruttoria per verificare se Telecom, Vodafone e Wind stiano mettendo in atto un’intesa restrittiva della concorrenza finalizzata a escludere dal mercato il nuovo operatore mobile ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
martedì 5 giugno 2012 07:28

Cloud Computing: Mini guida per le imprese e la Pubblica Amministrazione predisposta dal Garante per la protezione dei dati personali

Garante per la protezione dei dati personali

close icon

Proteggere i dati per non cadere dalle nuvole, questo il titolo del vademecum predisposto dal Garante per la protezione dei dati personali con il quale vengono offerte alcune indicazioni valide per tutti gli utenti, in particolare imprese e amministrazioni pubbliche. L'obiettivo è quello di far riflettere su alcuni importanti aspetti giuridici, economici e tecnologici in un settore in velocissima espansione e di promuovere un utilizzo corretto delle nuove modalità di erogazione dei servizi informatici. La mini guida è suddivisa in cinque capitoli: "Cos'è il cloud computing"; "Nuvole diverse per esigenze diverse"; "Il quadro giuridico"; "Valutazione dei rischi, dei costi e dei benefici"; "Il decalogo per una scelta consapevole". Nei primi due capitoli si approfondiscono i principali tipi di "nuvole" e le modalità di utilizzo. Il terzo offre una panoramica dei principali riferimenti normativi del settore, con particolare riguardo alla protezione dei dati. Gli ultimi due capitoli propongono i principali criteri per valutare costi e benefici dell'adozione del cloud e una serie di consigli concreti per effettuare le scelte più opportune.

Garante per la protezione dei dati personali

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Proteggere i dati per non cadere dalle nuvole, questo il titolo del vademecum predisposto dal Garante per la protezione dei dati personali con il quale vengono offerte alcune indicazioni valide per tutti gli utenti, in particolare imprese e amministrazioni pubbliche. L'obiettivo è quello di far r ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
mercoledì 30 maggio 2012 14:10

E’ sempre maggiore l'interesse verso l'applicazione del cloud computing all'attività della Pubblica Amministrazione

Resp. Innovazione tecnologica G.A.

close icon

Per cloud computing (la cd. nuvola) si intende generalmente l'insieme di tecnologie che permettono di memorizzare ed elaborare dati grazie a risorse che sono distribuite e soprattutto virtualizzate in Rete. Un primo passo si è avuto con l'organizzazione di una giornata di studio intitolata “eGovernment e cloud computing”, svoltosi nell’ottobre 2010. E’ stato ora presentato uno schema di documento "Raccomandazioni e proposte sull'utilizzo del cloud computing nella Pubblica Amministrazione", deliberato il 9 maggio 2012 da digitPa in collaborazione con esperti delle pubbliche amministrazioni e del settore privato. il documento è ora sottoposto a consultazione pubblica. Chiunque può consultare il documento e inviare il proprio contributo entro il 17 giugno. Per maggiori informazioni cliccare sul titolo sopra linkato.

Resp. Innovazione tecnologica G.A.

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Per cloud computing (la cd. nuvola) si intende generalmente l'insieme di tecnologie che permettono di memorizzare ed elaborare dati grazie a risorse che sono distribuite e soprattutto virtualizzate in Rete. Un primo passo si è avuto con l'organizzazione di una giornata di studio intitolata “eGovern ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
 

DOTTRINA



 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.