ULTIME NEWS

 

CERCA

venerdì 21 dicembre 2012 13:14

Regole tecniche per l'identificazione, anche in via telematica, del titolare della casella di posta elettronica certificata

DPCM 27.9.2012

close icon

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che definisce le regole tecniche di cui all'art. 65, comma 1, lettera c-bis) del CAD relative alle modalita' di identificazione del Titolare della casella PEC- ID valide per la presentazione, in via telematica, di istanze e dichiarazioni alle pubbliche amministrazioni.

DPCM 27.9.2012

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che definisce le regole tecniche di cui all'art. 65, comma 1, lettera c-bis) del CAD relative alle modalita' di identificazione del Titolare della casella PEC- ID valide per la presentazione, in via te ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
giovedì 15 novembre 2012 17:54

Ora legale: in Gazzetta Ufficiale anticipata l'ora normale di sessanta minuti primi dalle ore due di domenica 31 marzo 2013 alle ore tre di domenica 27 ottobre 2013

DPCM del 18.9.2012

close icon

In attuazione della direttiva direttiva 2000/84/CE del Parlamento e del Consiglio dell'Unione europea, concernente le disposizioni relative all'ora legale, adottata il 19 gennaio 2001, con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 18.9.2012 l'ora normale e' anticipata, a tutti gli effetti, di sessanta minuti primi dalle ore due di domenica 31 marzo 2013 alle ore tre (legali) di domenica 27 ottobre 2013.

DPCM del 18.9.2012

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

In attuazione della direttiva direttiva 2000/84/CE del Parlamento e del Consiglio dell'Unione europea, concernente le disposizioni relative all'ora legale, adottata il 19 gennaio 2001, con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 18.9.2012 l'ora normale e' anticipata, a tutti gli ef ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
giovedì 15 novembre 2012 17:36

Pensionati: rateizzazione del canone RAI

Inps

close icon

Scade oggi 15.11.2012 il termine per presentare la domanda di rateizzazione del canone RAI per l'anno 2013. Possono usufruire della rateizzazione i pensionati, titolari di un reddito complessivo da pensione di importo lordo pari o inferiore a € 18.000. La richiesta del pensionato va presentata alla Sede Inps gestione ex Inpdap di competenza e ha validità annuale.

Inps

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Scade oggi 15.11.2012 il termine per presentare la domanda di rateizzazione del canone RAI per l'anno 2013. Possono usufruire della rateizzazione i pensionati, titolari di un reddito complessivo da pensione di importo lordo pari o inferiore a € 18.000. La richiesta del pensionato va presentata alla ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
martedì 30 ottobre 2012 22:57

Le leggi in un click

Gazzetta Ufficiale

Dal 1° gennaio 2013 tutte le leggi d’Italia gratuitamente a portata di mouse. Sul sito della Gazzetta Ufficiale saranno infatti messe a disposizione le nuove edizioni, tutte le serie esistenti e la banca dati a partire dal 1946.

«:::::::::GA:::::::::»
martedì 18 settembre 2012 07:11

Comportamenti finalizzati ad ostacolare l'ingresso d un nuovo operatore sul mercato: l'Antitrust avvia un'istruttoria nei confronti di Wind, Telecom, Vodafone

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

close icon

Con comunicato diramato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato si rende nota la decisione di avviare un’istruttoria per verificare se Telecom, Vodafone e Wind stiano mettendo in atto un’intesa restrittiva della concorrenza finalizzata a escludere dal mercato il nuovo operatore mobile virtuale Bip Mobile. L'istruttoria nasce a seguito della denuncia del nuovo operatore che ha segnalato un presunto accordo fra TI, Vodafone e Wind finalizzato ad impedirgli l’ingresso nel mercato attraverso pressioni nei confronti dei distributori con i quali Bip Mobile aveva già concluso o era in procinto di concludere contratti di distribuzione dei propri prodotti. Bip Mobile intende infatti collocarsi nell’ambito della telefonia mobile come primo operatore virtuale “low cost”, attraverso un’offerta caratterizzata da una tariffa unica e da prezzi altamente competitivi. L’istruttoria dovrà concludersi entro il 30 settembre 2013.

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Con comunicato diramato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato si rende nota la decisione di avviare un’istruttoria per verificare se Telecom, Vodafone e Wind stiano mettendo in atto un’intesa restrittiva della concorrenza finalizzata a escludere dal mercato il nuovo operatore mobile ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
martedì 5 giugno 2012 07:28

Cloud Computing: Mini guida per le imprese e la Pubblica Amministrazione predisposta dal Garante per la protezione dei dati personali

Garante per la protezione dei dati personali

close icon

Proteggere i dati per non cadere dalle nuvole, questo il titolo del vademecum predisposto dal Garante per la protezione dei dati personali con il quale vengono offerte alcune indicazioni valide per tutti gli utenti, in particolare imprese e amministrazioni pubbliche. L'obiettivo è quello di far riflettere su alcuni importanti aspetti giuridici, economici e tecnologici in un settore in velocissima espansione e di promuovere un utilizzo corretto delle nuove modalità di erogazione dei servizi informatici. La mini guida è suddivisa in cinque capitoli: "Cos'è il cloud computing"; "Nuvole diverse per esigenze diverse"; "Il quadro giuridico"; "Valutazione dei rischi, dei costi e dei benefici"; "Il decalogo per una scelta consapevole". Nei primi due capitoli si approfondiscono i principali tipi di "nuvole" e le modalità di utilizzo. Il terzo offre una panoramica dei principali riferimenti normativi del settore, con particolare riguardo alla protezione dei dati. Gli ultimi due capitoli propongono i principali criteri per valutare costi e benefici dell'adozione del cloud e una serie di consigli concreti per effettuare le scelte più opportune.

Garante per la protezione dei dati personali

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Proteggere i dati per non cadere dalle nuvole, questo il titolo del vademecum predisposto dal Garante per la protezione dei dati personali con il quale vengono offerte alcune indicazioni valide per tutti gli utenti, in particolare imprese e amministrazioni pubbliche. L'obiettivo è quello di far r ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
mercoledì 30 maggio 2012 14:10

E’ sempre maggiore l'interesse verso l'applicazione del cloud computing all'attività della Pubblica Amministrazione

Resp. Innovazione tecnologica G.A.

close icon

Per cloud computing (la cd. nuvola) si intende generalmente l'insieme di tecnologie che permettono di memorizzare ed elaborare dati grazie a risorse che sono distribuite e soprattutto virtualizzate in Rete. Un primo passo si è avuto con l'organizzazione di una giornata di studio intitolata “eGovernment e cloud computing”, svoltosi nell’ottobre 2010. E’ stato ora presentato uno schema di documento "Raccomandazioni e proposte sull'utilizzo del cloud computing nella Pubblica Amministrazione", deliberato il 9 maggio 2012 da digitPa in collaborazione con esperti delle pubbliche amministrazioni e del settore privato. il documento è ora sottoposto a consultazione pubblica. Chiunque può consultare il documento e inviare il proprio contributo entro il 17 giugno. Per maggiori informazioni cliccare sul titolo sopra linkato.

Resp. Innovazione tecnologica G.A.

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

Per cloud computing (la cd. nuvola) si intende generalmente l'insieme di tecnologie che permettono di memorizzare ed elaborare dati grazie a risorse che sono distribuite e soprattutto virtualizzate in Rete. Un primo passo si è avuto con l'organizzazione di una giornata di studio intitolata “eGovern ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
venerdì 13 aprile 2012 13:01

Avviata l'indagine in 255 Comuni italiani per controllare il 15° Censimento della Popolazione e delle Abitazioni dove i cittadini dovranno compilare nuovi questionari

ISTAT

close icon

L'Istat rende noto che e' stata avviata l'indagine campionaria di controllo della copertura e della qualità del 15° Censimento della Popolazione e delle Abitazioni, prevista dal Programma Statistico Nazionale 2011-2013 e dal Piano Generale di Censimento. Nel comunicato si precisa che l'obiettivo dell'indagine è quello di stimare il numero di famiglie abitualmente dimoranti nel periodo temporale di riferimento del Censimento, nonché il tasso di copertura dell'operazione censuaria.L'indagine coinvolgerà 255 comuni italiani per un totale di oltre 2.500 sezioni di censimento.Alla popolazione abitualmente dimorante nelle sezioni campione verrà recapitato dal rilevatore, fra l'11 Aprile e il 31 Maggio, un questionario di rilevazione e una lettera informativa sulle caratteristiche e le finalità dell'indagine. La data di riferimento della quasi totalità delle informazioni richieste nel questionario è il 9 Ottobre 2011 (data del Censimento).Una volta compilato, le famiglie dovranno riconsegnare il questionario direttamente al rilevatore, che rappresenta l'unico canale di restituzione.

ISTAT

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

L'Istat rende noto che e' stata avviata l'indagine campionaria di controllo della copertura e della qualità del 15° Censimento della Popolazione e delle Abitazioni, prevista dal Programma Statistico Nazionale 2011-2013 e dal Piano Generale di Censimento. Nel comunicato si precisa che l'obiettivo de ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»
giovedì 8 marzo 2012 01:47

“Carramba che Sfortuna" anche al TAR

TAR Lazio

close icon

La vicenda in esame vede la ricorrente dolersi della mancata assegnazione del premio di £.1.000.000.000 (un miliardo) messo in palio durante la trasmissione “Carramba che fortuna”. Il regolamento di gara prevedeva che il premio sarebbe stato aggiudicato esclusivamente in caso di esito favorevole della prova determinato dalla circostanza che per effetto dell’introduzione di una chiave in un’apposita fessura, si sarebbe aperta la porta di una cassaforte, con conseguente e contestuale accensione di un semaforo con luce verde, mentre nell’ipotesi inversa - inserimento della chiave “sfortunata” - la porta della cassaforte sarebbe rimasta chiusa e si sarebbe acceso un semaforo con luce rossa. Nel caso di specie nonostante l'accensione della luce verde, la ricorrente non riusciva ad aprire la porta della cassaforte, a suo dire, a causa di un malfunzionamento, di guisa che ella avrebbe dovuto essere riconosciuta quale vincitrice. Ad avviso del TAR, per contro, il malfunzionamento ha riguardato il semaforo che non ha assolto correttamente alla sua funzione. Nessuna vittoria, quindi, neppure al TAR ha arriso alla ricorrente che non ha trovato la giusta chiave di volta.

TAR Lazio

 
Note Legali
L'utilizzazione dei contenuti di Gazzetta Amministrativa da parte di altre testate, siti internet, giornali, televisione, ecc., è consentita esclusivamente con indicazione della fonte "www.gazzettaamministrativa.it" e contestuale link o collegamento alla pagina di pubblicazione del contenuto di volta in volta attenzionato.

La vicenda in esame vede la ricorrente dolersi della mancata assegnazione del premio di £.1.000.000.000 (un miliardo) messo in palio durante la trasmissione “Carramba che fortuna”. Il regolamento di gara prevedeva che il premio sarebbe stato aggiudicato esclusivamente in caso di esito favorevole d ... Continua a leggere

«:::::::::GA:::::::::»

NAVIGA IN ARCHIVIO

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.